Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookies.
Accetto

Adriana Regolo inizia già da bambina ad esprimere in ogni forma la sua fantasia e la sua creatività, quindi tutto ciò che nasce dal desiderio stesso di fare Arte.

La formazione - Dato il suo talento spiccato, decide di intraprendere un percorso di studi che possa arricchire le sue conoscenze e possa stimolare il suo estro creativo, si diploma al liceo artistico per poi prosegue all’Università della Calabria laureandosi con ottimi voti in Discipline delle Artisti, Musica e Spettacolo (DAMS). Completa gli studi all’Università di Torino dove si specializza in Rappresentazione Audiovisiva e Multimediale (RAM).

Nostalgia di casa - Ma dopo anni trascorsi fuori, la nostalgia per la sua terra e i suoi cari si fa sentire, ed essendo lei una sentimentalista decide di far ritorno a Catanzaro nonostante le minori prospettive offerte dal territorio.

Trascorsi professionali - Dopo tanta gavetta e mille difficoltà riesce a trovare lavoro presso un’agenzia di organizzazione eventi in cui si sente professionalmente realizzata. Purtroppo però non è questo che il destino ha deciso per lei e dopo qualche tempo, a causa di difficoltà economiche, l’agenzia è costretta a chiudere catapultando Adriana alla ricerca di un nuovo impiego, cosa che trova dopo poco tempo ma in un settore del tutto differente da quello a cui ha sempre ambito.

Nasce il Labirinto della Creatività - L’insoddisfazione per il nuovo lavoro non può però tarparle le ali e decide di dedicare il suo tempo libero in un’attività, che in realtà lei definisce hobby, nella quale sfoga tutta la sua fantasia e la sua manualità. Dalle prime sperimentazioni coi colori e le forme prende vita Il Labirinto della Creatività , un nome che meglio non avrebbe potuto esprimere il suo fare così caotico e spumeggiante, l’essenza dei suoi lavori delle molteplici sfaccettature.

Hobby e non solo - Come spesso accade, l’attività avviata per gioco e alimentata dalle prime vendite agli amici diventa qualcosa di più, gli apprezzamenti dei suoi primi clienti la spingono ad ampliare pian piano il ventaglio delle offerte passando dal feltro al pannolenci, al legno, agli orologi, alle scatole decorate. Inizia così a partecipare stabilmente a mostre e fiere a livello provinciale, in cui riscuote particolare successo grazie al fascino dei suoi stand e all’originalità delle sue creazioni rivolte ad un pubblico di adulti e bambini.

Il motore di tutto è la soddisfazione artistica del creare, realizzare, essere orgogliosi di esercitare questa passione, fiduciosi che l’andamento in futuro evolva nel verso giusto e che l’arte e l’artigianato con la A maiuscola ritorni ad essere apprezzato e valorizzato per come merita...